Quando sei nato non puoi più nasconderti – venerdì 09.03.2010 ore 20.30
sabato 25 febbraio 2012, 13:08
Filed under: Cinemapiù 29,Video

2004 115′
di Marco Tullio Giordana
con Alessio Boni, Michela Cescon, Rodolfo Corsato, Matteo Gadola

Infanzia di un capo del Nordest: 13enne con playstation, famiglia bresciana con taverna e fabbrichetta, casca in mare durante crociera in Grecia. Lo raccolgono i clandestini, tutti sullo stesso barcone, nessuno si potrà più nascondere: tagliato il cordone, uccisa l’adolescenza, nasce nella vita una storia di amicizia forse tradita. Rimossi con La meglio gioventù i suoi anni ’70, Giordana offre un film su essere e apparire, sulla convivenza, sulla multimedialità dei sentimenti. Vuole soprattutto spiazzare: niente pregiudizi e stereotipi, tutto è da conoscere e reinventare, anche a rischio di sacrificare un po’ di snobismo ed emotività per raccontare daccapo, con un cast eccezionale, come sta cambiando l’Italia.
Maurizio Porro, Corriere della Sera

Commenti disabilitati


Machan – venerdì 24.02.2012 ore 20.30
sabato 11 febbraio 2012, 12:59
Filed under: Cinemapiù 29,Video

Machan Italia/Germania 2008 110′
di Uberto Pasolini
con Dharshan Dharmaraj, Dharmapriya Dias, Namal Jayasinghe

Colombo, Sri Lanka. Quando apprendono che la Germania vorrebbe invitare la nazionale di pallavolo dello Sri Lanka a un torneo in Baviera, Manoj e Stanley ñ in attesa da anni di un visto per emigrare ñ raccolgono altri 21 disperati cingalesi, ignari di pallavolo, e s’imbarcano per Monaco, ma all’arrivo sono obbligati a giocare. 1a regia di Pasolini, responsabile di Full Monty (1997) e del suo straordinario successo, e anomalo produttore indipendente in area anglofona, che l’ha scritto con Ruwanthie De Chickera. Dopo quella sulla disoccupazione della classe operaia britannica, una commedia sulla fuga dal Terzo Mondo in cerca di lavoro e di una nuova identità. Pur in toni quasi cronachistici per descrivere lo spaesamento degli emigranti nella parte finale in Germania, rimane una commedia: “Un tema di forte presa sociale, un certo cinismo nel prenderlo di petto, una malcelata componente di qualunquismo, ma anche una lucidità fuori dal comune…” (Sergio Di Lino). Esposto alle Giornate degli autori a Venezia 2008 dove prese il Premio FEDIC (Federazione dei Cineclub).
Il Morandini

Commenti disabilitati



arci